Direttiva startshape

  • di

Un file CFDG è costituito da un certo insieme di regole di tipo shape per la generazione di un’immagine.
La direttiva startshape indica a CFDG quale regola deve essere utilizzata per prima nella generazione dell’immagine finale.

startshape REGOLA_X
 
shape REGOLA_A [ /* ... */ ]
shape REGOLA_B [ /* ... */ ]
// ...
shape REGOLA_X [ /* ... */ ]
// ...
shape REGOLA_Z [ /* ... */ ]

Quindi in presenza delle regole REGOLA_A, REGOLA_B, …, REGOLA_X, …, REGOLA_Z, la prima ad essere eseguita sarà REGOLA_X perché specificata dalla direttiva startshape.

Parametri di default

CFDG inizia il processo di rendering partendo dalla regola shape specificata utilizzando i seguenti valori per i parametri

  • (x,y), (0, 0)
  • size, (1, 1)
  • Z-axis position, 0
  • Z-axis scale, 1
  • rotate, 0°
  • skew, (0°, 0°)
  • flip, no
  • Colore, nero opaco (hue=0, saturation=0, brightness=0, alpha=1)

Il codice seguente produrrà un quadrato nero

startshape QUADRATO

shape QUADRATO { SQUARE [] }

Parametri di startshape

Possono apparire i parametri anche nella direttiva startshape.
Se sono presenti cambieranno lo stato di default prima che la regola shape specificata venga eseguita.

Il codice seguente produrrà un quadrato rosso

startshape QUADRATO
[
    brightness 1
    saturation 1 
]

shape QUADRATO { SQUARE [] }

Direttive startshape multiple

Un file CFDG può avere più direttive startshape ma solo la prima verrà eseguita.
Quando si importa un file che contiene una direttiva startshape allora questa verrà scartata.

Un file utilizzato come libreria ha una direttiva startshape che permette di testare il suo funzionamento ma è giusto che sia ignorata quando viene importato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *